L’EUROPEADE TORNA IN ITALIA, NUORO SI AGGIUDICA L’EDIZIONE 2024 DELLA RASSEGNA

CULTURA

di Andrea Lepone

 

Ora c'è l'ufficialità: Nuoro ospiterà la 59° edizione dell'Europeade che si terrà dal 24 al 28 luglio 2024.

Il sindaco Andrea Soddu, il presidente del Comitato Internazionale dell'Europeade Rudiger Hess e il segretario generale Peter De Vos, alla presenza del rappresentante dell'organizzazione per la Sardegna, Peppino Salis, hanno firmato il contratto con cui si designa la città quale sede della manifestazione che ogni anno riunisce oltre cinquemila persone provenienti da tutta Europa e che attraverso il folklore, la cultura, la musica e le tradizioni celebra e promuove la pace e l'unità tra i popoli. Il primo festiva Europeade si è svolto nel 1964 ad Anversa, in Belgio, su iniziativa di Robert Müller-Kox e Mon De Clopper, che è stato presidente dell'Europeade fino al 1997, anno in cui è succeduto Bruno Peeters, attuale presidente. 

Il festival ha solitamente una durata di cinque giorni, dove migliaia di persone provenienti da ogni parte d'Europa, e vestite con i loro costumi tradizionali, si incontrano per suonare, cantare, ballare e festeggiare. In una tipica edizione dell’Europeade ci sono circa cinquemila partecipanti provenienti da ventidue paesi europei, suddivisi in oltre 200 gruppi in costume. Ciascun gruppo viaggia e partecipa a proprie spese e si esibisce gratuitamente. I partecipanti sono solitamente alloggiati in grandi locali come scuole o palestre. Viene fornito un catering su larga scala, di solito una semplice colazione, un pranzo al sacco e una cena calda in una posizione centrale. Durante lo svolgersi dell'evento, i gruppi si esibiscono in numerosi concerti e prendono parte a una sfilata collettiva attraverso la città ospitante. L'evento termina con il concerto di chiusura della domenica pomeriggio, durante il quale si esibiscono novanta gruppi.