“SCUOLA 4.0”: A CASERTA, LABORATORI ALL’AVANGUARDIA PER PREPARARE ALLE PROFESSIONI DEL FUTURO

DISPOSIZIONI MIUR/MUR

di Andrea Lepone

 

I fondi del PNRR “Scuola 4.0” hanno consentito al Liceo “Alessandro Manzoni” di Caserta di progettare e realizzare un'aula immersiva multimediale per lezioni a 360 gradi in tutti i settori disciplinari, oltre a 40 aule laboratoriali multimediali munite di smart PC e software per una didattica innovativa che faciliti l’apprendimento, il massimo coinvolgimento degli studenti e l’uso consapevole di Internet.

L’introduzione nella didattica delle TIC, le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione, che comprendono tutti i vari strumenti digitali, come LIM, computer, software, piattaforme didattiche online, permette agli studenti del Liceo “Alessandro Manzoni” di accedere a una vasta gamma di informazioni in pochissimo tempo e di acquisire le competenze digitali che possono facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro. 

Grazie ai fondi PNRR, inoltre, il Liceo “Pietro Giannone” di Caserta ha potuto coniugare la tradizione di un liceo di prestigio con l'innovazione tecnologica, creando aule altamente tecnologiche, rinnovando la strumentazione nei laboratori e mettendo a disposizione degli studenti mezzi all’avanguardia per una didattica in linea con le sfide dell'intelligenza artificiale e del ventunesimo secolo. All'interno del laboratorio di scienze è stata progettata un'area immersiva con laptop di realtà aumentata, rivolta soprattutto ai ragazzi del biomedico, del liceo classico e del liceo scientifico. Con l’aiuto di visori dotati di sensori e di una piccola telecamera, gli studenti possono, per esempio, visionare su uno schermo un cuore, avvicinarlo e allontanarlo, ruotarlo e ispezionarne l’interno. L'utilizzo di questi visori e dei laptop aiuta ad avere un approccio più pratico alle materie, favorendo l’apprendimento e l’orientamento accademico e professionale.